All’interno di un’azienda il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione è tenuto a  frequentare un corso aggiornamento RSPP con una certa periodicità in modo da garantire che la persona che ricopre questo incarico sia sempre in possesso delle specifiche capacità e requisiti professionali richiesti dal ruolo.

Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione è una figura prevista come obbligatoria dalla legge nell’ambito della sicurezza sul lavoro. La crescente attenzione riservata a questo delicato ambito della vita aziendale ha portato alla nascita di questa figura che ha il compito di valutare i fattori di rischi per la salute e l’incolumità dei lavoratori predisponendo di conseguenza un opportuno servizio di prevenzione e protezione dei rischi. Si tratta di un’attività delicata che richiede un’adeguata formazione e un periodico corso aggiornamento RSPP. 

Nelle aziende di dimensioni ridotte questo ruolo può essere ricoperto dallo stesso datore di lavoro, oppure, negli altri casi, da un dipendente o un soggetto esterno abilitato. In ogni caso deve essere garantito il rispetto di determinati requisiti imposti dalla legge che comportano essenzialmente l’obbligo di frequentare un corso di formazione per imparare quanto c’è da sapere sulla sicurezza dei luoghi di lavoro e l’altrettanto fondamentale obbligo di frequentare un corso aggiornamento RSPP. In entrambi i casi l’impegno richiesto quantificato in numero di ore varia a seconda del grado di rischio che l’attività dell’azienda comporta. In particolar modo il corso aggiornamento RSPP viene declinato in tre diversi livelli cui corrisponde un ammontare di ore rispettivamente di sei, dieci e quattordici. Una volta completata la formazione iniziale, l’attività successiva di aggiornamento deve svolgersi in arco temporale di cinque anni durante i quali vanno distribuite il numero di ore di corso aggiornamento RSPP corrispondente al livello adeguato di rischio. Le questioni affrontate durante il corso aggiornamento RSPP riguardano essenzialmente eventuali novità dal punto di vista legislativo e regolamentare, un approfondimento e un ripasso delle nozioni base relative alle fonti di rischio, all’organizzazione del servizio e le modalità con cui le misure previste devono essere comunicate efficacemente ai lavoratori.